martedì 21 dicembre 2010

Auguri di cuore

Da casa la mia connessione è un delirio e quindi lo faccio oggi perchè tra una corsa dal fruttivendolo, una dal salumiere e l'altra dal macellaio e poi via ai fornelli di tempo ne avrò poco ma il pensiero di voi c'è e quindi con questi due video vi auguro di cuore ogni bene! Un abbraccione fisso fisso






lunedì 20 dicembre 2010

...w.e. da incubo


Ecco potrei dire che è stato un w.e. diverso dal solito…..ma andiamo con ordine.

Venerdì 17 (non ci credo molto anche perché mia mamma ha preso la patente in quel giorno e le è andata benissimo, mica tanto con la salute poi ma quello è un altro problema)…..dunque dicevo venerdì sono andata in ufficio, ci sarebbe stato il pranzo di Natale dell’azienda (siamo in quasi 900 persone) e si sarebbe lavorato poco. Invece una mattina di traffico telefonico intenso, il pranzo non molto buono ma la cosa che ha mandato un poco in tilt i miei nervi è stata quella bellissima nevicata che ha paralizzato l’Italia.
Io venerdì avevo pure prenotato la parrucchiera ma nel chiamarla mi ha assicurato che da lei era tutto in ordine…..seeeeee figuriamoci.
Quando sono arrivata alle tre le strade già ghiacciate dai giorni precedenti non facevano altro che compattare la neve che scendeva.
Mi animo di pazienza, mi faccio fare il colore, le meches e fuori aumenta la neve…..alle sei quando riesco ad uscire c’era circa un centimetro/due di neve bella compatta e ghiacciata.
Mi sono armata di pazienza e recitando il rosario più volte ai 30 km/h sono arrivata a casa dopo mezz’ora….strada che normalmente in 10 minuti è tanto.
Bhe dai mi dico “niente male” quando riesco a mettere pure l’auto in garage scendendo dalla rampa innevata.
Salgo in casa, mando un messaggio al mio tesoro per dire che sono sana e salva al calduccio e poi da li una serie di lievi incidenti casalinghi non alla mia persona ma la cucina che in questi ultimi tre giorni è stata lavata più volte perché mi cadeva di tutto, dall’impasto della torta, allo yogurt, al vino e inoltre internet sembra abbia deciso di andare a carbone.

Diciamo che venerdì 17 tutto sommato non è stato male ma gli interessi li ha voluti in comode rate nei giorni successivi.

Nei prossimi giorni ho le ultime incombenze da fare e spero arrivi Natale senza ulteriori intoppi.

mercoledì 15 dicembre 2010

...piano piano arriva il Natale


Finalmente il tempo ci ha dato un poca di tregua e ci ha regalato qualche giorno di sole nonostante il freddo gelido.

Il Natale è alle porte e finalmente sento l’atmosfera natalizia ma intendiamoci non la cercavo attorno a me, li ce n’è troppa e solo commerciale, ma nel mio cuore.

Certo è che mi devo anche spicciare se voglio regalare un pensierino ai miei cari ma ora che mi sento più serena certo riuscirò ad incastrare tutto.

Stamani mi sono svegliata con un freddo barbino nelle ossa nonostante la tripla trapunta nel letto e i calzettoni di lana….che dire sono pure una vecchia babbiona freddolosa ^__^
Fuori era tutto gelato e ora piano piano il cielo si sta coprendo e mi sa che stavolta arriverà la neve.

Se potessi esprimere un desiderio vorrei trovare sotto l’albero di Natale una bella nevicata come c’era quando stavo ancora con i miei genitori……….

Ci sentiamo nei prossimi giorni….

giovedì 9 dicembre 2010

...tata arrivoooooooooooo


La nuova casa mi sta assorbendo, tutto un turbinio di decisioni da prendere, mobili da scegliere, pensieri su come mettere una cosa, un colore e non mi sto godendo la magia del Natale.

Questo è il periodo che ho sempre adorato perchè mi fa riconciliare con la parte bambina che è in me ma che da qualche anno non riesco a ritrovare.

Questo fine settimana sarò in fiera a Milano e finalmente rivedrò le mie care amiche che da maggio non vedo.
La trolley grande è pronta ma non per i miei vestiti ma per gli acquisti che voglio fare in fiera e con loro finalmente troverò un poca di quella magia che ho voglia di ritrovare.

A presto.....

giovedì 2 dicembre 2010

Arrivederci dolce Penny

(Penny e Luna - prime foto in digitale)



Giornate frenetiche, mille cose da fare e un post che sono giorni che voglio scrivere ma non avrei voluto te come soggetto o meglio non avrei voluto renderti omaggio così…..

Oggi alle ore 13,05 hai passato il ponte.

Tu dolce e cara Penelope de Telis da tutti chiamata PENNY eri il cagnolino che ho sempre desiderato e che una decina d’anni fa sei entrata nella mia vita.
Sei sempre stata dolce e coccolona, ti consideravi quasi una mamma per il mio cucciolo Alessandro e quando lo sgridavo ti mettevi tra me e lui quasi volessi proteggerlo dalle mie urla.
A farti compagnia è arrivata Luna ma dopo poco io, lei e Ale ce ne siamo andati a ti abbiamo lasciato li in quell’immenso giardino, tra i luoghi a te cari con il nonno di Ale a cui volevi tanto bene.
Ma anche lui qualche anno fa ti ha lasciato e forse questo ha accelerato la tua cagionevole salute e ora non ci sei più.

La cosa che mi rammarico è che ho dovuto lasciarti la sia perché la nuova casa era piccola sia perché saresti stata da sola per gran parte della giornata e tu a questo non eri abituata.

E così un altro cerchio si chiude, un altro dolore, un’altro distacco si aggiunge ma a rendermi più serena è che ora tu stai bene, non soffrirai più e ritroverai i vecchi amici e i miei adorati Pucci e Sunny che ti sapranno guidare.

Ciao dolce Penny amore della tua mamma




(i cuccioli avuti da Penny qualche anno fa)

venerdì 26 novembre 2010

Buon fine settimana



Qui da me la neve ha lambito la pianura, fa un freddo pungente e la voglia di stare a casa al calduccio magari sorseggiando una cioccolata calda si fa sempre più insistente.
Visto che oggi è venerdì e il fine settimana per me comincia tra due ore ne approfitto per augurarvi un sereno primo fine settimana d'Avvento.

P.S. io preparerò l'Albero e voi?

martedì 16 novembre 2010

....sognando

Novembre in assoluto è un mese pieno zeppo di impegni, affanni e acciacchi, non ultimo un fastidiosissimo colpo della strega (detta da una Strega come me è tutto un programma) che mi ha fatto rallentare il passo ma non gli impegni.
In aggiunta a tutto ciò ci si è messo il sonno , che pur essendo tantissimo, dopo qualche ora mi ritrovo sveglia a pensare per poi faticare a riprendere il riposo.

A questo punto voi direte....ma che vol dire il titolo?

Bene ve lo spiego subito: da qualche mese mi sto guardando attorno perchè mi piacerebbe prendermi un cagnolino ma visto che devo ancora trasferirmi nella nuova casa e avendo due bei micioni decisamente padroni della mia vita (così credono loro) al momento non ho ancora attuato il mio proposito.

Stanotte invece l'ho visto in sogno bellissimo con una fascia nera sopra gli occhi, di colore nocciola e nero...si faceva accarrezzare ma poi pufff è sparito assieme ai suoi fratellini....
Intanto lo sogno poi un domani chissà....





Vi auguro una buona settimana e mi scuso se non riesco a lasciare commenti da voi, passo vi leggo e scappo....prima o poi ce la farò.

Un abbraccione

lunedì 8 novembre 2010

Una domenica da far tesoro

Cavolo ma qui ogni domenica è sempre peggio!
Pioggia, umido e nulla che si riesce a fare senza ci siano intoppi.

Ieri mattina mi sono svegliata molto presto, complice il fatto che sono andata a letto prestissimo la sera prima, con tantissima voglia di fare molte cose tra cui uscire di casa nel pomeriggio a trovare il mio paciugone.

Colazione luculiana come piace a me, rassetto veloce e poi sistemazione pc per veder sistemate una volta per tutte le mie foto.
Che bello vedo anche la possibilità di aggiornare il sofware del mio cell...cavolo lo faccio subito!

Un incubo! Sciocca non ho fatto un back up di salvataggio e quindi pufff tutto perso, numeri, messaggi salvati, tutto ciò che avevo memorizzato negli ultimi 17 mesi cioè dal mio ultimo back up salvato sul pc......un incubo che mi ha tenuto fino a tarda sera a casa incollata al pc.

Per consolarmi ho cucinato un poche di caldarroste ed un buon pranzetto a base di zucca.

Per inciso poi il mio pc, a cui ho pure aggiornato l'antivirus, aveva ben 12 virus.....

Fusilli con zucca e speck




Ingredienti per 4 persone:

320 gr pasta tipo fusilli
250 gr. zucca (io ho fatto ad occhio)
100 gr. speck tagliato a cubetti
1 scalogno
Olio extra vergine oliva
Pepe & sale q.b.
Cannella in polvere qb
Formaggio grana

Come si cucina

In una casseruola far soffriggere lo scalogno, aggiungere un goccio di vino bianco e farlo evaporare; aggiungerla zucca tagliata a cubetti, salare pepare e portare a cottura. Si aggiunge poi lo speck a cubetti, rosolare ben bene, aggiungere un poca di cannella in polvere ed amalgamare bene.
Nel frattempo cuocere la pasta, scolarla, aggiungerla al sugo e saltare il tutto mantecando a piacere con un poco di formaggio grana.

martedì 2 novembre 2010

...tra cucina e relax condito con tanta acqua

(zucca intagliata da Alen)

Questo lungo fine settimana di fine ottobre è stato caratterizzato da tanta ma tantissima acqua e qui nel Veneto tra l’altro ha causato e sta causando non pochi disastri idrogeologici.

Io in questi giorni sono rimasta quasi sempre a casa grazie anche ad un mega raffreddore che mi dava non pochi fastidi oltre ad un ciclo che non sapeva se partire o che altro facendomi sentire peggio di una mongolfiera.
Quando prevedo un w.e casalingo cucino tante cose da riempire il frigo e poi aver tutto a disposizione senza dover uscire.
Ho cucinato un buonissimo brasato con la polenta, un brodo bello corroborante e una torta al cioccolato veramente divina.
Tra l’altro da sabato tardo pomeriggio fino a lunedì mattina ho finalmente avuto tutto per me il mio Paciugone …che bello averlo attorno ed è riuscito a calmare pure lo scatenato Matisse…..si vede che manca un uomo in casa, io anche strillando a quanto pare sono poco credibile.

Domenica unica eccezione siamo andati con amici in una baita illuminata con sole candele, davanti ad un bel camino a mangiare, bere e assaporare tanto calore umano di gente semplice che ha voglia di stare assieme. Grazie ragazzi passare con voi del tempo è sempre fantastico!

Lunedì poi è ritornato il figliol prodigo, che ha trascorso il w.e dal padre, decisamente girato dai bollori adolescenziali che mi ha fatto passare in un attimo i benefici del fine settimana.

(Luna, io e Matisse che mi stava incollato come un francobollo)

A mitigare il mio stato d’animo di madre sull’orlo di isteria ci si sono impegnati i miei adorati Luna e Matisse che assieme a me si sono spalmati sul divano a riposare…bhe diciamo pure a dormire ^__^


Torta al cioccolato yogurt e cannella




Ingredienti:

200 gr. farina
200 gr. zucchero semolato
150 gr. yogurt greco
70 gr. burro
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
50 gr. cioccolato fondente (in polvere)
1 bicchierino di rum
100 gr. noci tritate
20 gr pinoli tritati
1 bicchiere di latte
1 cucchiaino abbondante di cannella

Come si prepara:

In una terrina sbattete le uova intere, aggiungere lo zucchero e mescolare fino a rendere un composto spumoso, e lo yogurt.
In un tegamino fondere il burro e lasciare raffreddare.
A parte mescolare assieme la farina con il lievito e il cacao in polvere ed aggiungerli al composto un poco per volta aggiungendo, al bisogno, il latte.
Aggiungere le noci ed i pinoli tritati, il rum, la cannella ed infine il burro e mescolare bene, a questo punto il composto deve risultare morbido.
Imburrare e infarinare una teglia nella quale verseremo poi il composto ottenuto.
Infornare nel forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti a seconda del forno usato.

mercoledì 27 ottobre 2010

Matisse e Luna

video

Questo video lo girai con il cellulare lo scorso anno...
si vede Luna che pulisce Matisse

...dopo lo sfogo lascio a LEI la conclusione ^__^

La favola del Riccio




Durante l'era glaciale molti animali morirono per il freddo.
I ricci se ne accorsero e decisero di unirsi in gruppo e aiutarsi. In questo modo si proteggevano, ma le spine di ognuno ferivano i compagni più vicini che davano calore. Perciò decisero di allontanarsi e iniziarono a congelare e a morire.
Così capirono che o accettavano le spine del compagno vicino oppure sparivano dalla terra e morivano in massa. Con saggezza decisero di tornare tutti insieme. In questo modo impararono a convivere con le piccole ferite che un compagno vicino può causare, dato che la cosa più importante era il calore dell'altro.

In questo modo sopravvissero...

Le relazioni migliori non sono quelle con delle persone perfette, ma quelle nelle quali ogni individuo impara a vivere con i difetti degli altri e ad ammirarne le qualità.


Questa favola mi è stata inviata da un'amica e mi è piaciuto condividerla con voi

lunedì 25 ottobre 2010

Mentre fuori piove



Il cielo ha deciso di piangere tutte le sue lacrime ora calde ora gelate....


Un poca di musica per scaldare il cuore magari sorseggiando una buona tazza di cioccolata calda con un pizzico di cannella e per i più golosi una buona dose di panna montata.....

Buon inizio settimana

lunedì 18 ottobre 2010

Scusate lo sfogo.....


Sono stata molto combattuta se scrivere un post su questo argomento per non insozzare la mia casetta webbina ….

Ieri sera mi sono svegliata tra le braccia del mio “tesoro” dopo aver passato due splendidi giorni in sua compagnia e che ti vedo alla televisione?
La cronaca parlava di molte persone che non hanno avuto di meglio da fare che andare a visitare i luoghi dove si è spenta la vita di una giovane fanciulla.

Ma dico io non c’è di meglio da fare che trascorrere la domenica ad impicciarsi in modo morboso delle disgrazie altrui, portando pure i figli, istruendoli che una domenica trascorsa così è routine quotidiana?

Quando ero piccola i miei genitori mi portavano a messa e poi dai nonni mica in pellegrinaggio suoi luoghi di un incidente…..e poi ci lamentiamo della curiosità della gente, della intromissione degli altri nella nostra vita.

Scusate lo sfogo ma non riesco a capacitarmi di come siamo caduti in basso. Ma se capitasse a loro farebbe piacere questo gossip estremo?

Staffetta dell'amicizia

Eccomi pronta a partecipare alla Staffetta dell'Amicizia,il testimone mi è stato passato da amiche blogger con lo scopo di conoscerci meglio,non mi resta che seguire le regole:


a)- creare un post inserendo il logo della staffetta

b)- postare le 8 domande indicate qui di seguito:

1- quando da piccoli vi veniva chiesto cosa volevate fare da grandi, cosa rispondevate?
2- quali erano i vostri cartoni animati preferiti?
3- quali erano i vostri giochi preferiti?
4- quale e' stato il vostro piu' bel compleanno e perche'?
5- quali sono le cose che volevate assolutamente fare e non avete ancora fatto?
6- quale e' stata la vostra prima passione sportiva o non?
7- quale e' stato il vostro primo idolo musicale?
8- quale e' stata la cosa piu' bella chiesta ( ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesu' Bambino, Santa Lucia?



c)- rispondere alle stesse sul proprio blog; ....siete pronti a sapere qualcosa su di me?

Risposte:
  1. Esattamente non ricordo cosa volevo fare da grande ma penso la maestra.....per fortuna non l'ho fatto altrimenti poveri figliuli la mia pazienza non è certo immensa.
  2. I miei cartoni animati preferiti erano Candy Candy, Remì, Goldrake, Capitan Harlock, Gig Robot d'acciaio, Lady Oscar, I Barbapapà, Il gruppo TNT, Nick Carter....e taaaaaaaaanti altri.
  3. Il mio gioco preferito era Palla prigioniera....c'ho giocato pure convalescente dall'appendicectomia (se lo sapesse mia mamma....hihihiihih)
  4. Ho festeggiato tanti bei compleanni ma non saprei dire se ve ne era uno in particolare...
  5. Fare un viaggio in Spagna, uno in Brasile e imparare a suonare la chitarra
  6. Sinceramente lo sport non mi piace
  7. John Lennon
  8. Quando ero piccola cicciobello
d) passare la staffetta ad altri 10 linkandoli.....

Ecco qui nota dolente mi spiace sempre scrivere questo o quel nome....lascio a voi la decisione se vi và partecipate (a me farebbe piacere poi leggere le vostre risposte nei vostri blog) altrimenti nessun problema......

venerdì 1 ottobre 2010

Rieccomi!


Ecco mi sono detta sarebbe proprio il caso che torni a scrivere qualche cosa di tuo, non un veloce post sempre pieno di foto seppur belle.....

L'autunno sta portando la frenesia e la voglia di veder realizzati i miei sogni.
Ebbene si piano piano stanno apparendo all'orizzonte, mi fanno l'occhiolino e poi scompaiono per poi riapparire in un lampo.
Vivo i un turbinio di gioia e terrore....gioia per il vederli, terrore per la paura di vederli sparire in fumo.

Vorrei dirvi di più ma ancora non posso, li contemplo come un bimbo che dorme e attendo fiduciosa.

Intanto se siete passati a trovarmi avete visto che ho rinnovato il vestitino, la dolce Elena ne ha creato uno di cui mi sono innamorata al primo sguardo. Poi mi aveva preparato un dono con l'immagine del mio dolce e terribile Matisse .... ma quante cose mi sono persa in questi mesi?

Di sicuro saranno tante le cose a cui non ho prestato attenzione, a cui non ho dedicato tempo e me ne dispiace.

Oggi è il primo di Ottobre e mancano pochi mesi al Natale, l'ultimo che passerò in questa casa che mi ha accolta quando mi sono separata 7 anni fa.
Sono stati anni intensi, vissuti appieno forse per la prima volta in tutta la mia vita.
Sono cambiata radicalmente dalla donna di prima ma nonostante tutto MI VOGLIO UN MONDO DI BENE.

Questo blog lo aprii quasi due anni fa e mi sta accompagnando in un bellissimo cammino che si sta aprendo a tante cose nuove.......

Piano piano vi svelerò tutto .... Un abbraccio a presto ^__^

giovedì 30 settembre 2010

Auguri cucciolo mio


Oggi è il compleanno di mio figlio Alessandro

16 anni son passati

quanti pensieri tornano alla mente

ma il più bel dono sei tu cucciolo mio!

giovedì 23 settembre 2010

Uscita fotografica a Burano

Domenica scorsa era in programma un’uscita fotografica con i soliti affezionati a Burano.
Siamo stati incerti nel partire fino all’ultimo perché il tempo era decisamente pessimo.
Alla fine non ci siamo lasciati scoraggiare e siamo stati premiati da una splendida giornata di sole.

Dopo 4 ore di viaggio tra treno, vaporetto e cambi vari siamo giunti verso mezzogiorno a Burano e li l’abbiamo girata praticamente tutta in lungo e in largo.
Quel giorno c’era pure una regata e quindi lascio a voi immaginare quanta gente ci fosse.
Abbiamo pranzato nella piazza centrale pesce fritto e ai ferri….divino!

Giornata magnifica sia per la compagnia che per il caldo tepore del sole.













(un vecchietto molto vispo)































(tornando verso casa)

giovedì 9 settembre 2010

Attimi



L’inquietudine mi assale
m’imbriglia il respiro
e non mi lascia andare

Lieve come un battito d’ali
corre il mio pensiero e
s’innalza verso sentieri aspri ed insidiosi

Voglio ridere, gioire, amare
ma questa inquietudine oggi non mi lascia andare

Ascolto musica lieve
che accarezza la mia anima e la culla
come una mamma col suo bambino.

Voglio una mela che non sia gelida
come il mare d’inverno
ma calda come il sole di maggio
e scaldi il mio cuore
affinchè il mio animo si plachi
e torni la serenità
che entrambi vogliamo

lunedì 6 settembre 2010

Le foto della Mostra

Queste foto le ho esposte, assieme alle altre dei miei compagni di fotografia, alla Mostra "Emozioni condivise" nel comune di Sona (VR) nell'ambito della festa del paese dal 3 al 7 settembre.....





venerdì 3 settembre 2010

Una maschera sul viso

Come un abito t'indosso.
Dietro a te mi celo
per non far capire chi sono.

Io sono ma vorrei essere,
non sono io ma lei
eppure siamo noi

Da bimbi è un gioco;
la voglia di essere grande
e di emulare un mito.

Tutto è festa...
rido, canto e ballo
con il tuo buffo ornamento.

La vita si presenta,
mi fa assaporare il suo sale
e allora dietro a te mi nascondo.

Il ricordo di bambino torna alla mente
e ammantandomi di te porto un messaggio di speranza
affinchè strappandoti un sorriso illuminiamo il mondo.
by Robi

(una delle foto che esporrò alla mostra)

Ferragosto tra i Madonnari

Il giorno di Ferragosto a Le Grazie di Curtatone a Mantova si tiene una festa in onore dell’Assunta.
Sul piazzale antistante al Santuario si ritrovano artisti da tutto il mondo per disegnare sul selciato.
In quell’occasione ho realizzato queste immagini.

































Nel tardo pomeriggio con un battello sono andata a fotografare le ninfee.