giovedì 18 marzo 2010

Piange il telefono....

Dopo una giornata intensa di incontri, commissioni e faccende domestiche mi sono seduta a tavola molto tardi ed essendo mercoledì, serata in cui mi coccolo con una buona cenetta con cose sfiziose che mi piacciono accompagnate da un buon bicchiere di vino, ho deciso di scaricare le mail dal cellulare e di non accendere il computer altrimenti avrei fatto notte fonda.

Nelle mail trovo un commento di Alexia nella quale mi chiede come sta andando visto che non mi sentiva da un poco. Visto che era la stessa cosa che pensavo io di lei e in mano avevo il cellulare le rispondo tramite un sms ma dopo cinque minuti penso “Cavolo non capirà nulla, si chiederà che cosa ci eravamo scritte” e allora prendo il telefono e la chiamo.
Bellissimo sentire la voce di Elena alle prese con la sua torta, tra una coccola ad Alexia e le chiacchiere tra noi.

E le spiego che la mia chiamata è stata il frutto di un sms mandato in risposta ad una mail e di come abbiamo perso l’abitudine di alzare la cornetta e chiamare evitando problemi di incomprensione e decifrazione di SMS ed MMS.

La stessa cosa l’ho detta a mio figlio, il telefono ti mette in contatto con chi vuoi e le sensazioni che ne ricevi dalla conversazione non sono così intense con un messaggino, non percepisci se l’altro è arrabbiato, felice, stanco.

Usiamo di più il telefono e lasciamo perdere i messaggini se vogliamo comunicare con gli altri.

10 commenti:

  1. ciao ROby... mi hai fatto prendere un accidente!!!! ho letto: Piange il Telefono!!! pensavo che fosse successo qualcosa!!! te possinoooo... vuoi farmi morire di infarto????????????????????????
    besotooossss.. e wwww il telefonooo :-D

    RispondiElimina
  2. Debora.....asssssssssssssoooooooooooooooolutamente NNNNNNOOOOOOOOO!!!
    E poi chi lo sente Fabry a due mesi dal matrimonio con la sua ciccina! Purtroppo mandiamo messaggini a manetta e non ci si capisce mai, specialmente tra innamorati....Pensa al pupo quando attende sli sms della sua bella....e la su mamma che gli die "ma chiamala è così bello".
    BACISSSSSSSSSSIMI!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. che tenero!!!!!! bello il primo amore la sua prima fidanzatina.... che dolce...

    e certooooooo!!!!! come fate a festegiare senza di me??? impossibileee!! ahahah

    RispondiElimina
  4. ciao Roby
    Debora ha ragione
    Ho avuto un colpo al cuore anch'io!Caspita!Mi son detta,che sarà successo...il rosa all'orizzonte è già tramontato?
    Allora!?!NOn farlo,più,cambia titolo...non so.....scrivi...."telefono-casa"..."telefono mon amour"...ma non più "il tefefono piange"!
    Baci LU

    RispondiElimina
  5. sara' stato forse l'effetto della mia caponata?? io ti ho fatto prendere dall'attacco di fame pazzesca tu invece ci hai fatto prendere un attacco di cuore...cmq scherzi a parte ti do ragione al 100% dalla voce ,dal tono della persona all'altro capo del telefono puoi sempre percepire il suo vero stato d'animo....quindi il telefono non piange ma allunga la vita!!ahahaha baciiiiii

    RispondiElimina
  6. Io amo molto il telefono, vuoi mettere sentire la voce, le emozioni, le piccole inflessioni del tuo interlocuttore?

    RispondiElimina
  7. Ti chiamerò più spesso paciuga, è una promessa promessona!
    Smak tua scriciola,
    Ale

    RispondiElimina
  8. Certamente, sono pienamente d'accordo con te.
    Parlare al telefono con una persona è come averla di fronte, ne percepisci subito lo stato d'animo!

    Un bel post Robi, complimenti.

    Buona serata!

    RispondiElimina
  9. Certo che sentire la voce è un'altra storia, bellissimo il tuo post! Baci

    RispondiElimina
  10. Come sono d'accordo...!

    RispondiElimina

Le parole sono sacre e come tali vanno usate. Se lasci un tuo pensiero firma per cortesia altrimenti verrà eliminato